Internet è il luogo delle iperboli, le foto più o meno marinare delle stelline del momento sono sempre da urlo, basta una caviglia per far impazzire i social, se una starlet è scandalosamente nuda anche se è coperta con un cappellone di un metro per un metro e chi se ne frega di quello che c’è sotto, le foto di cronaca sono sempre choccanti.

Nel mio mestiere ho imparato che deve esserci un rapporto etico fra la cronaca e l’immagine. Il gran casino fra la foto dell’americano ammanettato e bendato fa ridere se raffrontato a un omicidio brutale come pochi.

Gli americani sono maestri in questo settore, si è mosso perfino l’ambasciatore USA in Italia, proteste sdegnate, toni duri, violazione dei diritti dell’uomo.

Ah sì? Gentilissimo signor ambasciatore, le dispiacerebbe guardare questa foto gremita di uomini vestiti di rosso? Non le dice niente questa foto? Non si ricorda di Guantanamo? Violazione dei diritti degli uomini? Certo che no, vero?

Share This